Ti trovi in:

Storia della Valsugana » Avvenimenti da ricordare

Avvenimenti da ricordare

di Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Mercoledì, 16 Aprile 2014
Immagine decorativa

E’ l’anno 1935 quando sulle pagine del nostro diario si torna a parlare di guerra. L’Italia che entra in guerra contro l’Etiopia. L’anno 1938 Hitler assume il comando supremo delle forze armate tedesche e il 13 marzo invade l’Austria.

L’anno 1939 al 1°settembre ha inizio sul fronte polacco la II Guerra Mondiale, guerra che successivamente vedrà coinvolte 26 nazioni tra le quali l’Italia.
A conclusione del conflitto, che avvenne l’8 settembre 1945, si contarono i morti, che raggiunsero la spaventosa cifra di 55.293.000 tra militari e civili, mentre i soli soldati morti nelle due guerre messe insieme furono 16.000.000. In questa seconda guerra i caduti di Telve di Sopra furono 6, dei quali forniamo i nomi:
Trentin Guido, Trentin Riccardo,  Trentin Bruno, Borgogno Lino, Trentin Riccardo, Trentin Giovanni fu Francesca.

Apriamo una parentesi per ricordare alcuni avvenimenti particolari che in passato seminarono paure sofferenze e tribolazioni nel nostro paese e nella Valsugana:

  • 1542 : invasione delle cavallette;
  • 1647 e 1665 : si ricorda due grandi inondazioni che causarono molte vittime;
  • 1877 : eccezionale grandinata che distrusse ogni cosa da Ronchi a Villa Agnedo;
  • 1882 : grandiosa alluvione che sconvolse tutto il Trentino Alto Adige;
  • 1889 : una furiosa grandinata colpì parte della Valsugana;
  • 1895 : ricordata come un’annata di grande siccità e di scarsi raccolti;
  • 1904 : risulta essere stato un anno di grande siccità che danneggiò pascoli e campagne;
  • 1906 : dopo un periodo autunnale di ostinata siccità, fece seguito la furia rovinosa di piogge torrenziali;
  • 1920/21 : si ripeterono forti nubifragi e straripamenti dei torrenti con danni un po’ ovunque;
  • 1934 : viene ricordato come l’anno dell’invasione dei maggiolini, “le zorle”;
  • 1942/43 : tornò lo spettro della siccità;
  • 1950 : le campagne della vallate vennero colpite da un’eccezionale  gelata, “la giazatura”;
  • 1951/52 : viene ricordato come l’ultimo anno dove la neve scese in quantità eccezionale sui monti di Porchera e Suerta;
  • 1986/87 : viene ricordato per una copiosa nevicata che non provocò danni rilevanti, se non qualche valanga sui monti.