Suerta

di Mercoledì, 16 Aprile 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 22 Maggio 2014
Immagine decorativa

Il pianoro su cui sorge la località è raggiungibile dalla loc. Campestrini (frazione del comune di Torcegno) percorrendo alcuni chilometri in auto. Le casette sono sparse in piccoli agglomerati, utilizzate come seconde case nel periodo estivo.

La chiesetta antica che vi sorgeva era dedicata a S. Francesco, ora tale struttura è privata e non più adibita a culto. Al suo posto è stata eretta una nuova costruzione dove viene celebrata la S. Messa festiva nei mesi di luglio e agosto.
Il torrente che percorre la valle è il Ceggio (il ramo che scende da Sette Selle).
Luogo tranquillo posto a 1450 metri di quota, raggiungibile a piedi in inverno in quanto la strada non viene aperta in caso di neve, dove si assaporano le caratteristiche delle varie stagioni.
Dalla conca prativa di Suerta sale, lungo i vasti ed ondulati pascoli della Valle di Sette Selle, il sentiero SAT 312 che, passando per la omonima malga, farà avvicinare al Sasso Rotto attraverso una enorme distesa di massi,  arrivando alla Forcella di Sasso Rotto dalla si prosegue per il sentiero 343 se si vuole arrivare in vetta. Dalla Forcella di Sasso Rotto ha inizio il sentiero ” Fratelli Giuliani” che risale interamente la cresta Sud (l’itinerario, per l’esposizione e la difficoltà di numerosi passaggi, è da considerare una via d’arrampicata e va affrontata come tale).

Collocazione geografica
Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam